lunedì 13 giugno 2011

Usare la cementite per ripitturare un mobile: pro e contro

Spesso mi viene chiesto se sia meglio usare la cementite quando si ripittura un mobile oppure andare direttamente con lo smalto. Io ho provato entrambi i metodi.

Questo, ad esempio, è un armadio che ho ripitturato senza usare la cementite, ed è venuto  benissimo. 

Inizialmente era così: impiallacciatura color noce con pannelli gialli. 

Prima di iniziare mi era stato detto di usare assolutamente la cementite perché altrimenti la pittura non avrebbe aderito. Poi mi era stato detto di scartavetrare bene nel caso non avessi voluto usare la cementite...immaginate dover scartavetrare a mano un armadio intero!!! Alla fine ho fatto come sempre di testa mia. Ho comprato un ottimo smalto acrilico all'acqua satinato e ho cominciato a passare il rullo. Ovviamente ci sono volute 4-5 mani perchè il colore originale sparisse e in realtà avrei dovuto darne un'altra, ma io non sono una precisina per cui... andava più che bene così. Avrei anche dovuto smontare i pannelli per fare un lavoro preciso ma come ho già detto...

Alla fine ho passato tre mani di smalto trasparente all'acqua per proteggere l'armadio da eventuali raschi. Ecco, sullo smalto trasparente vorrei  spendere due parole prima di tornare al discorso cementite: innanzitutto quando comprate uno smalto all'acqua TRASPARENTE, insistete col negoziante sul fatto che col tempo NON DEVE INGIALLIRE! Meglio spendere qualche euro in più ma prenderne uno buono piuttosto che ritrovarsi con un mobile tendente al giallino o peggio ancora con un lavoro fatto benissimo ma rovinato perchè non avete mescolato bene lo smalto nel barattolo prima di passarlo. Vi assicuro che queste due ultime esperienze le ho provate personalmente, e non è piacevole fare tanta fatica per poi vedere il proprio lavoro coperto di strisce bianche nonostante il barattolo riportasse la scritta TRASPARENTE! Qui, a dire il vero, devo fare il mea culpa perchè le avvertenze dicevano di mescolare bene prima dell'uso, cosa che io ho fatto solo alla prima mano di smalto. Quindi, amici fate tesoro dei miei errori, almeno saranno serviti a qualcosa!

Ma tornando al discorso  sulla cementite, questa ha il grosso vantaggio di coprire subito il colore originale del mobile già alla prima mano, quindi si fa meno fatica poi quando si deve passare lo smalto. Inoltre solitamente si consiglia di usare la cementite quando il mobile non è in vero legno ma in un materiale che non fa "aggrappare" lo smalto. Però il mio armadio è la prova che anche senza cementite si può fare, anche se con più fatica!
Lo svantaggio della cementite è che il mobile diventa molto ruvido al tatto, per quanto si possa scartavetrare, e l'effetto finale a me personalmente piace poco. Come sapete, la cassettiera MALM l'ho ripitturata usando  la cementite e appunto per questo posso affermare che al tatto non si riconosce più il materiale di cui è fatta. 

Per concludere, assolutamente SI' alla cementite se provando direttamente con la pittura avete la sensazione che questa "scivoli" e che non copra facilmente il colore di base. Ancora sì alla cementite se volete dare meno mani di smalto,  cioè se volete fare meno fatica. NO alla cementite, se il mobile è in legno o in un impiallacciato a cui comunque la pittura aderisce abbastanza.
Infine vi mostro un caso in cui non ho usato la cementite ma avrei veramente dovuto. Il mio portascope in pvc l'ho realizzato quando non sapevo ancora dell'esistenza della cementite. Il pvc praticamente è plastica, un materiale su cui è risaputo che lo smalto  NON aderisce. Eppure io sono riuscita a farlo lo stesso solo con lo smalto, e dopo 6 anni, come vedete, resiste ancora. Certo sui bordi laterali e sulle maniglie al centro, dove la plastica è totalmente liscia, lo smalto ha cominciato a venir via...


64 commenti:

  1. grazie x i tuoi consigli!!! ma secondo te dopo aver passato 3 mani di cementite e 3 di smalto(nn all'acqua) dovrei mettere una vernice trasparente x evitare eventuali graffi???? gabry.al.

    RispondiElimina
  2. Anch'io ho fatto diversi lavori, in alcuni ho usato cementite + smalto, in altri solo smalto; da quel che ho letto sembra che tu sia "abbondante" nel dare la pittura; io la "tiro" molto e quindi con una mano di cementite non si copre il colore originale: do però solo una mano di cementite e poi vado di smalto, due-tre o più mani finché sono soddisfatta. Non ho mai dato la vernice trasparente finale e normalmente il colore ha tenuto

    RispondiElimina
  3. Gabry, lo smalto trasparente serve per proteggere. Ma come vedi, Piera ti ha risposto prima di me, quindi puoi anche non darlo, anche perchè l'effetto è migliore, secondo me. Però dipende anche dal tipo di mobile. Il mio tavolo da giardino che ho fatto a decoupage, senza lo smalto trasparente sarebbe molto rovinato adesso.

    RispondiElimina
  4. Ciao Lucia, la cementite può essere una rottura se si compra quella più economica ma che richiede tempi lunghi di asciugatura. Il che complica se non si ha molto tempo e spazio per realizzare il mobile. Ci sono prodotti che asciugano rapidamente (gesso per il legno - circa 30 min di ascigatura) che però costano molto di più ma ssicurano un lavoro più rapido e forse preciso.
    Sinceramente non mi ritrovo in quello che dici, cioè che la cementite cambia la superficie del mobile: intendiamoci, solo lo strato di cementite (che comunque va scartavetrato) è ovviamente ruvido, ma una volta passate le 2 o tre mani di smalto l'effetto mi risulta essere quello dello smalto per legno.
    Grazie per il bel approfondimento!

    RispondiElimina
  5. Ciao Valentina, grazie per il tuo commento che aggiunge la tua preziosa esperienza alla mia. Quello che posso dire è che la mia cassettiera Malm è ruvida nonostante l'abbia scartavetrata parecchio, sia dopo aver dato la cementite che dopo lo smalto. La cementite che ho usato mi è sembrata di ottima qualità, anche perché presa da un negozio di fiducia. L'errore probabilmente sta nel fatto che il rivenditore mi ha dato una cementite a solvente invece che una all'acqua(quando si mandano i mariti a comprare spesso succedono degli inconvenienti!), ed io pensavo che esistesse solo quel tipo. Forse l'effetto ruvido è dovuto a questo. In tutti i casi quello che conta, e che credo di aver detto, è che con la cementite si fa meno fatica, quindi mi pare che su questo siamo d'accordo!:-)

    RispondiElimina
  6. Buonasera a tutti, ho iniziato da poco a ridipingere un mobile nuovo di negozio, ebbene ho chiesto un po è mi hanno detto che potevo passare direttamente lo smalto all'acqua, risultato, su alcuni pezzi ha aderito perfettamente su altri è venuto via ha fogli, ora lo sto carteggiando tutto, finito il carteggio posso passare direttamente lo smalto o devo prima dare qualche mano di cementite? Il mobile in questione era già verniciato trasparente e con il carteggio sto carteggiando anche questa vernice.

    RispondiElimina
  7. Rmariano79, se carteggi bene anche solo con lo smalto dovresti farcela. Diciamo che con la cementite vai sicuro anche senza carteggiare. Il cassettone Malm dell'Ikea che vedi nella foto sopra è impiallacciato rovere, non è legno grezzo per intenderci, e la cementite ha aderito perfettamente. Se decidi comunque di usare la cementite, chiedi al colorificio la cementite all'acqua non quella a solvente.

    RispondiElimina
  8. Ciao grazie per le delucidazioni!!
    sto cominciando a fare i primi pasticci con mobili usati il colorificio a cui mi rivolgo mi ha detto di provare con il primer aggrappante può servire o è uno spreco di soldi?
    la cementite che uso per lavori di dècoupage ce l'ho già..che numero usi per scartavetrare la cementite?grazie ciao

    RispondiElimina
  9. ottimi consigli
    scusami ma quel lampadario dove lo hai preso? o lo hai fatto te?
    vorrei sapere dove si trova o se posso realizzarlo da me e ti ringrazierei tanto se mi potessi rispondere a claude.76@libero.it grazie claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao anonimo! il lampadario l'ho visto l'altro giorno all'IKEA....ahahah! invece, per quanto riguarda plastica e PVC, le bombolette da sprayer di strada van benessimo! oddio....temo che per il bianco ci possa essere lo stesso problema di ingiallimento, e non saprei se son meglio quelle a colore acrilico o quali per non incorrere in questo problema o se addirittura può esser questione di qualità e/o prezzo.... crazie cmq a tt per i consigli e per condividere esperienze!

      Elimina
  10. Avevo già risposto a Claudette in pvt. Sì, quello è il lampadario PS Maskros dell'ikea. Lo trovate in due diverse grandezze. Il mio nella foto è la versione piccola.Per quanto riguarda l'ingiallimento del bianco a volte è questione di marca. Una volta un falegname mi disse che per non far ingiallire il bianco, lui metteva sempre una goccia di verde chiaro nel bianco. In effetti le porte che mi fece, anche dopo molti anni erano di un bianco candido.

    RispondiElimina
  11. ciao a tutti! mi sono da poco trasferita e la camera da letto del mio ragazzo non mi piace proprio! i fondi sono pochi.. quindi vorrei provvedere io pian piano.. dato che mi piace fare di questi lavori. l'armadio è un panna liscio.. se vado di cementite e smalto bianco va bene? mi sapreste dire anche i tempi di asciugatura?? grazie mille! roby

    RispondiElimina
  12. Potresti provare anche solo con la cementite ad acqua che copre molto facilmente. Dovrebbe andare bene. Per i tempi devi vedere sulla confezione del prodotto che compri, solitamente sono indicati. A proposito, dammi del tu, sono una persona sola! :-) ciao!

    RispondiElimina
  13. salve vorrei un consiglio se vernicio con smalto ad acqua bianco satinato un tavolo e poi non lo tratto con il trasparente, come faccio poi a tenerlo pulito?
    grazie

    RispondiElimina
  14. Ciao, il metodo migliore è quello di pulire con una soluzione di acqua tiepida e sapone di Marsiglia da usare con un panno umido e ben strizzato. Per macchie ostinate ho letto da qualche parte (ma non ho sperimentato) che si può usare una soluzione di vino bianco e olio da passare sulla superficie con un panno: in questo modo il legno sarà nutrito e i colori della vernice resteranno brillanti.

    RispondiElimina
  15. La cementite oltre ad aver la funziona di fondo di aderenza sui legni grezzi riempie le porosità ed evita l assorbim non uniforme dello smalto oltre bloccare l uscita di maccchie gialle di tannino tipiche di alcuni legni.Per lo smalto meglio usare uno poliuretanico all acqua mono imponente che evita fenomeni di incollahgio delle ante di finestre o armadi..

    RispondiElimina
  16. Ciao Lucy,vorrei un consiglio, mia madre mi ha regalato un specchio con la cornice dorata che ha fatto lei, perchè prima era marrone lucido ma non è venuto bene il dorato... vorrei riprovare ha farlo io... potrei metterci sopra la cimentite, e poi verniciarlo di nuovocon il color oro. Ciao grazie.Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Laura,
      dovresti cercare di spiegarmi perché il dorato è venuto male per capire meglio il problema. Io ho ricavato uno specchio dalla vecchia cornice dorata di un quadro che avevo in casa. L'ho dipinto tutto con acrilico bianco senza scartavetrare o mettere la cementite e mi è venuto abbastanza bene. Tu però lo vuoi dorato. Così, senza averlo visto ti direi di sverniciarlo completamente con uno sverniciatore (in vendita nei negozi brico, attenta perché è un prodotto a solvente e va usato con i guanti)per togliere sia la vernice dorata che quella marrone e dopo puoi passare direttamente il dorato...sempre se stiamo parlando di una cornice in legno. Non ti consiglio di usare la cementite su due strati di pittura già esistenti, le linee della cornice verrebbero soffocate dalla pittura!

      Elimina
  17. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  18. Ciao,
    ti ringrazio tanto per questi post, mi hai aperto un mondo!!!!!!!
    Anch'io mi sono stancata del mio armadio color ciliegio, però non mi va di cambiarlo perchè al momento dobbiamo sostenere spese ben più importanti che cambiare un mobile che ancora funziona benissimo (stiamo ristrutturando la casa...).
    Non credevo fosse possibile ottenere un bell'effetto come quello della tua foto ridipingendolo in casa da soli. Io mi limito a dipingere quadri, ma i mobili non li ho mai trattati.
    E proprio perchè non l'ho mai fatto, prima di partire ti chiedo un piccolo ripasso per evitare disastri: da ciò che vedo, il mio armadio è simile al tuo, direi un impiallacciato. Siccome però non voglio rischiare. se prima passo uno strato di cementite all'acqua, poi devo per forza scartavetrare prima di passare la pittura? Perchè non vorrei rischiare di dipingere direttamente per poi vedere la pittura sfogliarsi, con il rischio di dover rifare il lavoro due volte. Ma anche l'idea di scartavetrare un armadio intero mi fa venir male... non potrei direttamente passare uno strato di cementite all'acqua e poi, una volta asciutta, stendere direttamente lo smalto bianco?
    Un'ultima curiosità: dalla foto non mi pare si vedano le pennellate, tu che lo vedi di persona puoi dire che è venuto effettivamente così bene o qualcosa invece si nota?
    Ciao, grazie di tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Zoe,
      ti confermo che le pennellate non si vedono. Ho usato il rullo per pitturare l'armadio, non il pennello, e con il rullo l'effetto è liscio. Per quanto riguarda la cementite, se questa ti fa sentire più sicura usala senza problemi. Io non so se sono stata fortunata o altro, però ti assicuro che sono passati quasi 4 anni da quando ho dipinto l'armadio ed è sempre in ottime condizioni. L'idea di scartavetrare un armadio è improponibile in effetti, quindi o azzardi come ho fatto io oppure vai di cementite! Ciao ciao!

      Elimina
  19. Proprio quello che cercavo! Devo cambiare colore ad una credenza in laminato e non so da dove partire! Ottime istruzioni, credo che andrò di cementite e smalto! Grazie!

    RispondiElimina
  20. ciao lucy,utilissimo post! voglio verniciare una scrivania ikea(MICKE) ora wenge, diventerà color verde mela..in colorificio mi hanno detto di scartavetrare e poi passare lo smalto,almeno 2 mani, o con rullo o con pennello..una conoscente avvezza al fai da te mi ha detto di non scartavetrare ma passare un aggrappante prima dello smalto..tu cosa consigli? ma aggrappante e cementite sono lo stesso prodotto?
    se dipingo subito con lo smalto,dopo aver carteggiato, devo prima pulire la superficie con acqua e bicarbonato( altro metodo letto sul web)?
    grazie mille!!!

    RispondiElimina
  21. CIAO, SCUSA IL MAIUSCOLO MA DALLO SMARTPHONE MI FA SCRIVERE SOLO COSI'. LA MICKE CE L'HO PRESENTE. IO TI CONSIGLIO DI PASSARE QUALCHE MANO DI CEMENTITE ALL'ACQUA PER COPRIRE IL COLORE ORIGINALE E PER FAR AGGRAPPARE LA VERNICE E POI L'ACRILICO DEL COLORE CHE HAI SCELTO. LA CEMENTITE E' UN AGGRAPPANTE. USA IL RULLO PER UN EFFETTO PIU' LISCIO.

    RispondiElimina
  22. ciao ho il mobile(impellicciato) in sala che si è staccata in alcuni punti la vernice trasparente.posso carteggiare solo dove si è staccata in modo che si pareggia la superfice?o devo carteggiare tutto prima di proseguire con la cementite?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiace ma non so risponderti non sapendo com'è il mobile e cosa intendi farne.

      Elimina
  23. Ciao, vedo che hai maturato tanta esperienza e che i tuoi lavori sono da profesionista!
    Io vorrei usare un prodotto spray (per esempio smalto acrilico spray) per cambiare il colore ad un tavolo da cucina in laminato, però non quel laminato perfettamente liscio, ma quello che presenta dei micro buchetti... non so se ho reso l'idea.
    Ho fatto una prova e pare che il colore prenda, però mi chiedo, dovendo poi avere l'esigenza di pulirlo, come si comporterà? Cosa ne pensi?
    Grazie
    Lucia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo vada bene per un tavolo, considerata l'esigenza di pulirlo. Potresti provare prima con un paio di mani di cementite all'acqua e poi con lo smalto del colore che preferisci. In ultimo rifinisci con varie mani di smalto trasparente opaco o lucido che dovrebbe servire a proteggere meglio lo smalto.

      Elimina
  24. La cementite all'acqua penso che si passi con il pennello, ma non lascia il segno delle pennellate o si può passare anche con il rullino?
    Sulla cementite posso poi passare uno smalto spray o, per qualche ragione che non conosco, è preferibile quello a pennello o rullino?
    Stessa domanda per il prodotto trasparente protettivo, va bene quello spray?
    Se non si è capito, preferisco i prodotti spray!
    Lo smalto all'acqua è un prodotto nuovo? Si differenzia da quello tradizionale? Mi ricordo che una volta non si specificava se lo smalto fosse all'acqua o ad altro.
    Grazie e un saluto.
    Lucia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dunque, trenta anni fa esisteva solo lo smalto a solvente, infatti io facevo i miei quadretti su vetro di Holly Hobbie utilizzando quegli smalti che poi lasciavano un odore tremendo di acqua ragia sulle mani. Ora per fortuna ci sono gli smalti acrilici che funzionano ad acqua e sono meravigliosi. Li puoi passare anche con il rullo, e anche la cementite puoi passarla con il rullo. Io anzi lo preferisco. L'armadio nella foto è stato fatto tutto con due rulli, uno più grande e l'altro più piccolo. I prodotti spray non li ho mai usati, quindi non mi pronuncio su qualcosa che non ho sperimentato di persona. Saluti a te.

      Elimina
    2. Ti ringrazio Lucia, anche se con ritardo! Sei una miniera di buoni consigli, utilissimi, anche io adoro "il fai da te estremo", perchè solo così si può definire quel fai da te che porta alla realizzazione di un armadio come quello che hai fatto tu!
      Io mi sto dedicando a tappezzare, ma soprattutto al recupero artistico di oggetti vintage, se vuoi vedere due ultimi miei lavori vai qui:
      http://www.luciacontarino.it/poltrona2.htm
      http://www.luciacontarino.it/lampadario.htm
      Ti auguro buon lavoro, ma sempre del tipo estremo... che stupisce...
      Ciao
      Lucia

      Elimina
    3. Grazie per le tue parole. Mi hanno emozionato! Hai fatto anche tu degli ottimi recuperi! Auguri di buone feste!

      Elimina
  25. Ciao! I tuoi consigli sono fantastici, speriamo riuscirò a metterli in pratica... Devo cambiare colore alle porte di casa! Ora sono color noce, credo siano impiallacciate legno. Ovviamente non ho intenzione di carteggiare (sono 8 porte con inserti in vetro...!). Una volta ho provato con uno sverniciatore molto denso passato con un pennello e che mi avevano assicurato funzionasse e invece non ha portato via neanche una briciola di colore... E ho dovuto togliere la porta e aprire un arco perché il risultato era disastroso. Posso stare tranquilla usando questa cementite e poi passando direttamente smalto all'acqua bianco opaco? Non ho esperienza con il fai-da-te. E' semplice come operazione? Grazie mille per il consiglio che vorrai darmi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia, se lo dici così, mi metti addosso una responsabilità!!! :-) Allora, l'impiallacciato non puoi sverniciarlo con lo sverniciatore! Al massimo si può provare a dargli una leggera carteggiatura ma per esperienza non è una cosa facilissima, poi secondo me serve a poco. Io penso che con cementite all'acqua e smalto all'acqua sei a posto. Entrambi puoi darli col rullo o col pennello, io però preferisco il rullo, che mi sembra dia un effetto più uniforme.Poi comunque fai una prova sulla parte in alto della porta (dove l'occhio non arriva!) e vedi se l'effetto ti piace. In quanto alla carteggiatura della cementite non è obbligatoria, ma serve se dovessero esserci delle imperfezioni, ad es. se da qualche parte ti è colata la cementite. Spero di essere stata utile e chiara. In bocca al lupo con le tue porte!

      Elimina
  26. ... segue... e la cementite, poi, devo per forza carteggiarla?

    RispondiElimina
  27. Ah... ecco perchè lo sverniciatore non ha funzionato...! La commessa mi aveva dato ottimi consigli! :-))) Proverò a fare come dici tu e speriamo bene! Ti farò sapere quando avrò combinato qualcosa... Grazie mille per i consigli e complimenti per il tuo sito, scoperto per caso e fantastico! Grazie grazie grazie, a presto! Crepi il lupo...

    RispondiElimina
  28. Ho un mobile di legno [noce] anche in questo caso devo dare la cementite o è sufficiente la pittura ad acqua ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, puoi dare direttamente il colore senza cementite. Magari carteggialo un po' con carta vetrata fine.

      Elimina
  29. Ciao, Lucia. Vorrei realizzare una libreria in legno grezzo per poi colorarla. Il legno è tipo tenero e molto poroso, vorrei usare gli acrilici direttamente senza cementite per mantenere la venatura. l'idea viene dal fatto che ho visto delle cornici dipinte da mio babbo che hanno un buon aspetto dopo diversi anni, l'effetto è di pittura "grezza" che mi piace. Però mi chiedevo se per una libreria che deve sopportare molti pesi il colore resisterebbe o se la mancata preparazione lo renderebbe poco elastico e facile a staccarsi, perchè un conto è una cornice che sta lì a fare niente ed ha una superficie contenuta un'altro e una libreria molto grande che sopporta pesi e tensioni. Grazie!

    RispondiElimina
  30. Sicuramente col tempo la vernice potrebbe deteriorarsi, però non è che si rovina appena ci metti sopra qualcosa! In tutti i casi, se proprio non vuoi correre rischi, dai un paio di mani di vernice trasparente (esiste opaca, semilucida e lucida) dopo il colore così il tutto sarà sicuramente più resistente. Fatti comunque consigliare dal rivenditore sul tipo di pittura da utilizzare perché gli acrilici possono coprire completamente le venature del legno anche senza mettere la cementite. All'Ikea per es. vendono delle vernici per dare il colore ai mobili grezzi che lasciano intravedere molto la venatura. Solo che le scelte sono abbastanza limitate per quanto riguarda i colori. Io una volta per lasciar intravedere la venatura su una cornice ho dato il colore molto diluito, ed è venuto come volevo io, però devo dirti la verità, non penso che per un mobile grande vada bene questa soluzione perché il legno si bagnerebbe troppo. Quindi occhio a non sbagliare per la scelta della pittura.

    RispondiElimina
  31. Ciaooo!!! Eccomi, sono tornata. Non ci crederai, ma ho pitturato tutte le porte! Una fatica che non ti dico, ma ne è valsa la pena. Ora è tutto molto più luminoso e più shabby, direi. Alla fine, consigliata dal venditore di Leroy Merlin, non ho usato la cementite, ma un aggrappante per pvc alluminio ferro legni stratificati (così è scritto sulla confezione). Non ho carteggiato nè prima nè dopo, ho solo dato una mano di questo aggrappante e poi uno smalto all'acqua bianco satinato. Purtroppo non ho fatto le foto before-after, ma ti assicuro che è venuto un bel lavoro. Certo, non è quell'effetto di porta nuova, lucida e perfetta, si vede che è restaurata, un po' rustica, un po' shabby... ma era questo l'effetto che io desideravo, perciò va benissimo così. I tuoi consigli sono stati utilissimi e ti ringrazio tantissimo perchè mi hai aperto un mondo che non conoscevo! Ora mi sono data all'arte del fai-da-te, ho trovato dei vecchi mobili nella soffitta della casa dei miei genitori e li sto shabbizzando. Proprio ieri ho finito di pitturare un vecchio baule che ora fa posto ai giochi nella cameretta di mia figlia. Grazie ancora, carissima! Continuerò a visitare il tuo sito e a far tesoro dei tuoi trucchi. A presto! Baci, baci, baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Cristina, il tuo commento mi riempie di soddisfazione! Ti ringrazio per avermi reso partecipe dei tuoi successi con pennello e smalti. E mi fa piacere sapere che parte di questo successo è dovuto anche ai consigli che ti ho dato o, quanto meno, all'ispirazione che questo post ti ha saputo dare. Vorrei chiederti, se ti va, di fare qualche foto delle porte che hai ridipinto e di inviarmele. Mi piacerebbe, se mi dai il permesso, farne un altro post, visto l'interesse che l'argomento cementite e ripitturazione riscuote su questo blog. Le tue foto, insieme al prodotto che hai usato e alle fasi che tu stessa hai seguito nel fare il lavoro, potrebbero essere un ulteriore aiuto per tutti coloro che vengono qui a cercare consigli per ridipingere i mobili della proprio casa. Se non hai il "prima" non importa. Puoi contattarmi in pvt all'indirizzo bluezlee@gmail.com . Fammi sapere! Grazie.

      Elimina
  32. Chiedo scusa leggendo tutti i post ho capito che per cambiare colore ad un armadio dovrei riuscirci della cementite e smalto all'acqua, ma se vorrei coprire il tutto con un protettivo? esiste uno smalto trasparente all'acqua, qualcosa tipo flatting? l'effetto del flatting finale mi piace sul legno impregnato ma non credo vada bene sullo smalto,e troppo puzzolente, difficile da stendere e poi alza lo smalto. Scusatemi l'ignoranza grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che puoi dare lo smalto trasparente dopo aver dato cementite e colore. Forse non hai letto bene il post, ma io ho fatto proprio così. E non ha cattivo odore, non è difficile da stendere e non "alza lo smalto" (anche se non ho capito cosa intendi per "alzare lo smalto"). Vai in un brico e chiedi uno smalto trasparente all'acqua, satinato o lucido, come preferisci, ma che sia di buona qualità per evitare che col tempo ingiallisca. Mi raccomando, mescolalo bene prima di usarlo!

      Elimina
  33. grazie per il chiarimento, comunque per alzare lo smalto intendo che essendo forte come prodotto il flatting potrebbe raggrinzirlo, o forse e una mia opinione sbagliata tutto qui comunque grazie 1000.

    RispondiElimina
  34. Scusate volevo avere un'altra piccola informazione, vorrei usare i rullini per stendere sia smalto che cementite e sia il trasparente va bene o devo usare il pennello e come deve essere il rullo, ne vedo di tanti tipi, di spugna o tipo lana mi dite quale e il migliore per far si che venga il più liscio possibile, grazie in anticipo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho usato quelli tipo lana, piccoli, per tutto.

      Elimina
  35. scusate volevo sapere se posso usare il rullo per dare tutto ciò e che rullo posso usare, ne ho visti tanti ma non so qual'e quello piu adatto, grazie

    RispondiElimina
  36. Ciao sono Grazia,volevo un consiglio visto che ieri ho combinato un guaio,ho dipinto una bacheca di bambu' di colore nero lucido con lo spray bianco ed è venuto fuori un pasticcio,cosa posso fare per rimediare ?grazie in anticipo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e buon anno! Non ho capito che tipo di pasticcio hai fatto. Posso immaginare che il bianco non abbia coperto completamente il nero lucido del bambù. Non avendo mai dipinto su bambù nero lucido, posso solo consigliarti di andare da un rivenditore e spiegare cosa è successo. Sicuramente saprà consigliarti un prodotto per rimediare. Mi spiace, non posso aiutarti.

      Elimina
  37. Ciao, vorrei rivernicare in arancione un mobiletto laccato color salmone, posso usare smalto acrilico spray o devo utilizzare prima la cementite? Grazie 1000

    RispondiElimina
  38. Ciao, vorri riverniciare in arancione un mobiletto laccato salmone, posso usare spray acrilico o devo usare prima delle cementite? Grazie 1000

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai usato lo spray acrilico, quindi non saprei cosa dirti. Cmq col laccato secondo me è sempre meglio andare di cementite. Non ho esperienza diretta di pittura sul laccato però.

      Elimina
  39. Ciao come posso pitturare la mia camera da letto in rovere moro con cassetti e como bianchi e armadio con vetri perla?E una camera moderna ma mi piacerebbe farlo di un colore chiaro.Ho letto quanto sei brava e i interessa molto un tuo consiglio.grazie in anticipo Nadia.

    RispondiElimina
  40. Se è in legno puoi dare direttamente lo smalto acrilico. Se è in impiallacciato devi fare delle prove. A me col mio armadio è andata bene senza cementite e direttamente con lo smalto, però è sempre meglio provare prima su parti nascoste per vedere l'effetto.

    RispondiElimina
  41. Devo dare una seconda vita ad un mobile orrendo. Pensavo ad una mano di cementite e poi una decorazione stencil con vernice all'acqua che già ho. Va bene o c'è bisogno di usare lo smalto? Eventualmente devo rifinire il tutto con una mano di flatting? Grazie dei consigli.

    RispondiElimina
  42. Dipende dal tipo di materiale, dal colore e dalla finitura di cui è fatto il mobile. Se la cementite copre e ti soddisfa l'effetto che lascia, usa direttamente lo stencil e poi dai una mando di flatting. Altrimenti dai anche lo smalto. Come ti ho detto dipende dal tipo di materiale.

    RispondiElimina
  43. salve a tutti.... devo dare nuova vita a le porte di casa sono: 4 a doppia anta e 2 ad un anta.
    Mi hanno consigliato di sverniciarle fino a portarle a legno con sverniciatore o fon, dopo dare una mano di cementite e infine lo smalto. A me sembra molto laborioso e costoso.............. voi come fareste?
    Saluti

    RispondiElimina
  44. Guarda questo post, spiega esattamente come fare. http://inpigiama.blogspot.it/2013/12/come-rinnovare-le-porte-di-casa.html

    RispondiElimina
  45. ciao a tutti....vorrei ridipinge le ante della mia cucina ma come posso fare ??poi dopo dipinto per pulire eventuale grasso di cucinato come faccio....non e' che si toglie la vernice???vorrei farle bianche ora sono un panna giallino orrendo .....helppppp

    RispondiElimina
  46. dovrei anche dipingere di bianco la cassettiera malm come la tua ora e' color noce scuro e vorrei farla bianca....come e' venuta la tua??? si pulisce bene come prima????

    RispondiElimina
  47. Dico anche a te, Maurizio, di guardare questo post per quanto riguarda le ante della cucina. Lo smalto trasparente protegge parecchio e non va via facilmente, anche se usi un detergente (magari evita quelli più forti). Io, il mio tavolo che ho rifatto a decoupage, lo pulisco con sgrassatore o ammoniaca ed è sempre perfetto, lo smalto trasparente non va via. http://inpigiama.blogspot.it/2013/12/come-rinnovare-le-porte-di-casa.html
    Il Malm si pulisce tranquillamente.

    RispondiElimina
  48. Ciao , è sempre confortante trovare in giro qualcuno a cui come me piace "arrangiarsi" ovviamente con esperienze varie poi si scegli ciò che più ci piace.
    Io oggi ho voluto provare a verniciare una porta con le bombolette, non so se hai mai provato, ma siccome il risultato (dopo 7 bombolette) non mi convince per niente seconto te posso passarci sopra lo smalto all' acqua? e poi il trasparente ovviamente grazie

    RispondiElimina
  49. Guarda, vado ad intuito perché le bombolette non le uso. Penso di sì, ma fai una prova prima su una parte nascosta (il bordo superiore della porta per esempio).

    RispondiElimina